La Regione Lazio dichiara guerra al gioco d’azzardo: apriranno 51 sportelli di ascolto no-slot

Il gioco d’azzardo è ormai un’emergenza sociale e colpisce soprattutto poveri, pensionati, disoccupati. Non risparmia i giovani, attratti dalla prospettiva di un facile guadagno, e aumenta fra gli over 65, che ogni anno sperperano 5,5 miliardi di euro, 3.200 euro all’anno, 266 euro al mese. Per contrastare il fenomeno della ludopatia, ovvero la dipendenza dal gioco d’azzardo, la Regione Lazio ha stanziato i fondi (un milione di euro) per la creazione di una rete "no slot", con 51 punti d'ascolto e accoglienza per le vittime e i loro familiari. A Roma aprirà uno sportello in ogni Municipio e negli altri 36 distretti socio-sanitari del Lazio per dire no al gioco d’azzardo. Una vera e propria rete “no slot”, alla quale si affiancherà anche un numero verde a disposizione dei cittadini che hanno bisogno di informazioni pratiche sui servizi di contrasto alle ludopatie.

Il compito degli sportelli “no slot” sarà quello di accogliere le persone affette da ludopatia in cerca di aiuto e i loro familiari, orientarli ai servizi socio-sanitari presenti sul territorio (centri d’ascolto, servizi per le dipendenze delle Asl, comunità di recupero) e fare animazione nel proprio territorio, promuovendo incontri nelle scuole e nei luoghi di aggregazione sui rischi della dipendenza dal gioco d’azzardo. La rete di sportelli lavorerà insieme alle realtà del Terzo Settore già impegnate nel contrasto alla ludopatia.

Sempre sul tema del gioco d’azzardo, la Sala Mechelli del Consiglio regionale del Lazio ospita, giovedì 12 dicembre alle 10, il convegno “Il gioco non vale la tua vita”. Un dibattito a più voci per mettere a fuoco l’importanza dell’educazione della formazione dei più giovani, e il ruolo degli istituti scolastici e delle associazioni impegnate nel contrasto e nella prevenzione del gioco d’azzardo patologico. Tra i relatori, insieme al presidente Zingaretti e ad alcuni rappresentanti della giunta e responsabili delle commissioni, interverranno anche monsignor Andrea Manto, direttore del Centro diocesano per la pastorale sanitaria, lo psicologo Simone Federer, giudice del Tribunale dei minorenni di Milano, del Movimento No Slot, e il giornalista Marco Dotti, docente all’Università di Pavia, anche lui del Movimento No Slot.

 

In Evidenza

Audit civico in sanità 2012-2013

audit lazio 2012 2013



Guida UNICA-copertina

Per ogni utile informazione relativa
ai temi affrontati nella guida e per un servizio di orientamento al cittadino
sui temi della corretta alimentazione
e del consumo alimentare, lo sportello di Cittadinanzattiva (via Cereate 6, Roma)
è attivo nei seguenti giorni e orari:
Tel. 06 367181
da Lun a Ven dalle 10-12 e
dalle 14.30 alle 16.00


Gli altri sportelli sono aperti
nei seguenti giorni e orari
Guida UNICA-tabella-orari


 
gabbianella-logo

ULTIMI ATTI AMMINISTRATIVI E NOSTRI COMMENTI. IN ATTESA DI CHIARIMENTI E INTERVENTI ADEGUATI

Cittadinanzattiva Lazio scrive
al Presidente della Regione Lazio


 trasparenza legalita thumb
 

Richiesta di chiarmenti sulla Proposta di Legge sulle politiche sociali ferma in Commissione

Cittadinanzattiva scrive
al Presidente del Consiglio Regionale


 

Assicurazioni – il caso Sanità nel Lazio

Brochure-Assicurazioni-Sanitarie

Compila la segnalazione online


 
ca-art
 

Presentazione della
“Carta dei principi del sostenitore”
Roma, 15 novembre 2013, ore 10"

clicca qui


 

Presentazione "Cure senza frontiere: da oggi si può?"

la lettara d'invito
il programma


 
Programma regionale Audit civico 2012/13
audit civico lazio 2013 manifesto audit civico lazio 2013 opuscolo
Manifesto Opuscolo
 
Energia
 
 

NON GLIELO ABBIAMO PERMESSO
approfondisci

Cittadinanzattiva Lazio
esprime indignazionee solidarietà in merito all'incredibile vicenda
che sta colpendo la
"casa di Peter Pan"
approfondisci

Per aderire alla campagna
IO STO CON PETER PAN
basta cliccare qui



Aid Your City

 Condividi Su

 

 



Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.