Il Garante del contribuente: chi è e come può aiutarci

Il difficile rapporto tra contribuenti ed amministrazione finanziaria è talvolta aggravato da comportamenti del tutto anomali o pregiudizievoli. Contattare il Garante potrebbe rappresentare un’arma preziosa.

Chi è
Nel 2000 è stata emanata una delle leggi più rivoluzionarie è più amate del settore tributario: lo Statuto del contribuente. Lo Statuto (Legge n. 212 del 27 luglio 2000) rappresenta una tappa decisiva nei rapporti con il fisco, perché con esso si è cercato di attuare nell’ordinamento i principi costituzionali di trasparenza e imparzialità dell’azione amministrativa. Scorrendo i 21 articoli dello Statuto, si individuano una serie di principi fondamentali, alcuni purtroppo disattesi (l’efficacia temporale delle norme tributarie), ma altri divenuti ormai veri e propri “pilastri” del quotidiano fiscale, come il diritto all’informazione del contribuente, le garanzie e le tutele dell’accertato durante le verifiche fiscali, il diritto di interpello e l’istituzione del Garante del contribuente. Lo Statuto intendeva favorire l’instaurarsi di “un rapporto di collaborazione tra l’Agenzia delle Entrate e i cittadini”, un processo naturalmente molto complesso che perciò deve ancora realizzarsi pienamente.

Nel quadro della fiscalità dal volto umano promossa dallo Statuto, uno degli strumenti a disposizione del contribuente è proprio il Garante, un organo, un tempo collegiale, istituito presso ogni Direzione regionale delle Entrate (e presso le province autonome di Trento e Bolzano), mezzo di tutela e di mediazione tra i cittadini e l’amministrazione. Fino alla mini riforma operata dalla Legge n. 183/2011, il Garante era un organo collegiale e si componeva di tre membri scelti fra altrettante categorie di esperti delle materie fiscali. Dal 1° gennaio 2012 il Garante è invece divenuto un organo monocratico e non possono più ricoprire l’incarico i dirigenti dell’Amministrazione finanziaria e gli ufficiali generali e superiori della Guardia di finanza a riposo da almeno due anni. Rimangono invece in corsa gli appartenenti alle seguenti categorie:

a) magistrati, docenti universitari di materie giuridiche ed economiche e notai;

b) avvocati, commercialisti e ragionieri a riposo, indicati dai rispettivi ordini professionali.

Il Garante viene scelto e nominato dal presidente della Commissione tributaria regionale, o sua sezione distaccata, nella cui circoscrizione è compresa la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate. Gli incarichi hanno durata quadriennale e possono essere rinnovati, tenendo presenti le competenze, la produttività dimostrata e l’attività realizzata.

Come può aiutarci…
Innanzitutto il Garante può agire anche di propria iniziativa oppure sulla base delle segnalazioni presentate per iscritto dal contribuente. Per adire il Garante è sufficiente inviare una segnalazione, anche in carta libera, completa di dati anagrafici e codice fiscale, nella quale si possono descrivere all’organo di tutela le irregolarità che si sono riscontrate nei servizi dell’amministrazione, come ad esempio disfunzioni, scorrettezze, prassi amministrative anomale o irragionevoli o in generale qualsiasi comportamento che possa pregiudicare il rapporto di fiducia tra cittadino e amministrazione finanziaria e il buon andamento degli uffici. Il Garante deve essere talvoltautilizzatoinsieme ai tradizionali strumenti a disposizione (come l’autotutela, la mediazione, il ricorso ecc). Tuttavia, una volta entrato in gioco, il Garante può richiedere documenti e chiarimenti agli uffici, i quali devono rispondere entro trenta giorni; può rivolgere raccomandazioni ai dirigenti degli uffici stessi per tutelare il cittadino e migliorare l’organizzazione dei servizi; può richiamare al rispetto delle norme dello Statuto o dei termini relativi ai rimborsi d’imposta; può anche accedere agli uffici stessi per controllare “di persona” la funzionalità dei servizi di informazione e assistenza e l’agibilità dei locali; può attivare l’autotutela ai fini dell’annullamento d’ufficio, totale o parziale, di atti di accertamento o di riscossione che risultano illegittimi o infondati. Insomma si tratta di un bel po’ di poteri che lo Statuto attribuisce al Garante e che possono consentire di risolvere parecchi contrasti con l’amministrazione.
Al termine dell’attività svolta a seguito della segnalazione, il Garante ne comunica l’esito alla Direzione regionale o al Comando di zona della Guardia di finanza competente nonché agli organi di controllo, informando anche il cittadino autore della segnalazione. Si tenga presente anche che il parere favorevole al contribuente espresso dal Garante può avere il suo “peso” in sede di ricorso presso i giudici tributari.  Il Garante inoltre presenta una relazione semestrale al Ministro e di conseguenza può influenzare non poco l’azione dell’ufficio. Annualmente il Garante deve presentare direttamente al Governo e al Parlamento una relazione sull'attività svolta, in modo da illustrare con notizie e dati lo stato dei rapporti tra fisco e cittadino, al fine di tutelare e rispettare i diritti del contribuente nel campo delle politiche fiscali.

In Evidenza

Audit civico in sanità 2012-2013

audit lazio 2012 2013



Guida UNICA-copertina

Per ogni utile informazione relativa
ai temi affrontati nella guida e per un servizio di orientamento al cittadino
sui temi della corretta alimentazione
e del consumo alimentare, lo sportello di Cittadinanzattiva (via Cereate 6, Roma)
è attivo nei seguenti giorni e orari:
Tel. 06 367181
da Lun a Ven dalle 10-12 e
dalle 14.30 alle 16.00


Gli altri sportelli sono aperti
nei seguenti giorni e orari
Guida UNICA-tabella-orari


 
gabbianella-logo

ULTIMI ATTI AMMINISTRATIVI E NOSTRI COMMENTI. IN ATTESA DI CHIARIMENTI E INTERVENTI ADEGUATI

Cittadinanzattiva Lazio scrive
al Presidente della Regione Lazio


 trasparenza legalita thumb
 

Richiesta di chiarmenti sulla Proposta di Legge sulle politiche sociali ferma in Commissione

Cittadinanzattiva scrive
al Presidente del Consiglio Regionale


 

Assicurazioni – il caso Sanità nel Lazio

Brochure-Assicurazioni-Sanitarie

Compila la segnalazione online


 
ca-art
 

Presentazione della
“Carta dei principi del sostenitore”
Roma, 15 novembre 2013, ore 10"

clicca qui


 

Presentazione "Cure senza frontiere: da oggi si può?"

la lettara d'invito
il programma


 
Programma regionale Audit civico 2012/13
audit civico lazio 2013 manifesto audit civico lazio 2013 opuscolo
Manifesto Opuscolo
 
Energia
 
 

NON GLIELO ABBIAMO PERMESSO
approfondisci

Cittadinanzattiva Lazio
esprime indignazionee solidarietà in merito all'incredibile vicenda
che sta colpendo la
"casa di Peter Pan"
approfondisci

Per aderire alla campagna
IO STO CON PETER PAN
basta cliccare qui



Aid Your City

 Condividi Su

 

 



Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.